house#06  

Milano | 2017-18 | immagini Andrea Rubini

House#06 nasce dalla ristrutturazione di un appartamento di circa 110 mq per una giovane coppia nella zona sud est di Milano a pochi passi dalla Fondazione Prada.

 

La casa, costruita alla fine degli anni ’60, presenta la classica distribuzione a corridoio centrale a disimpegno di tutte le stanze, che si è deciso di mantenere sostituendo la parete che divideva il corridoio dalla zona giorno con un elemento in policarbonato.

Questa scelta ha creato un elemento di separazioni tridimensionale che permette alla luce naturale di illuminare anche tutto il corridoio.

 

Il progetto prevede inoltre l’unione della cucina e del soggiorno identificando uno spazio indiviso separato appunto dal corridoio attraverso la parete in policarbonato. Oltre a questi interventi è stata rivista la zona ingresso servizi, realizzando un ripostiglio una toilette lavanderia, oltre al bagno esistente e una cappottiera nella zona ingresso. 
 

Oltre alla parete in policarbonato il progetto prevedeva la realizzazione di un mobile contro la parete finestrata del soggiorno per rettificare l’andamento irregolare delle pareti perimetrali realizzando degli elementi strombati che enfatizzavano l’apertura delle finestre.

 

La scelta cromatica, con due bande colorate a contrasto, generava due enormi portali definiti da un lato dai mobili in prossimità delle finestre e dalla parte opposta incorniciava la parete in policarbonato. Due fonti di illuminazione differenti dello spazio, la prima di luce naturale, la seconda della luce artificiale proveniente dal corridoio attraverso la parete in policarbonato che forma una grande lampada opalescente. 

 

Il bagno, rivestito in statuario, è caratterizzato da una lunga panca fontale alla porta di accesso, che diventa una seduta in prossimità della doccia, nascosta da una muratura, e piano di appoggio del mobile con doppio lavandino. Un piccolo vetro a lato della panca permette l’illuminazione naturale della toilette adiacente.

 

Infine il progetto è caratterizzato da una forma trapezoidale ricorrente. Le strombature delle finestre ma anche il dettaglio della sezione degli elementi che formano la parete in policarbonato sono ispirati a questa forma. Nelle finestre accompagnano la profondità inclinata dei mobili verso le aperture, nella parete permettono una visione frontale molto ridotta degli elementi a telaio, frontalmente larghi solo un centimetro.